Il mondo della scuola negli ultimi anni è notevolmente cambiato perché i ragazzi che la frequentano sono profondamente diversi rispetto alla generazione dei propri genitori. Oggi gli insegnanti davanti alle proprie cattedre trovano banchi occupati da studenti sempre più esperti e fruitori delle nuove tecnologie, ragazzi abituati a comunicare, giocare e studiare attraverso i nuovi media.
L’introduzione delle nuove tecnologie è per la scuola occasione di cambiamento non solamente sul piano della strumentazione materiale attraverso cui gestire i processi di insegnamento-apprendimento, ma anche per riflettere su tali processi e innovarli in maniera consapevole e critica, assegnando sia allo studente che all’insegnante un ruolo più attivo. Nel nostro istituto è ormai prassi usuale l’utilizzo da parte degli alunni del mezzo informatico, sia per la ricerca e l’approfondimento dei contenuti, che per lo studio e lo svolgimento di attività operative specifiche nei vari ambiti disciplinari, attraverso l’utilizzo di Software particolari. L’introduzione dei libri con supporto digitale, la dotazione di connessione internet ad alta velocità e la presenza nelle aule di LIM, Lavagne Interattive Multimediale, ha messo in condizionie la scuola di rinnovare la didattica; attraverso la lavagna interattiva la spiegazione dei contenuti è più chiara e completa, più “colorata” e vivace, si arricchisce di schemi, mappe ed animazioni  e  la  lezione è più coinvolgente; l’alunno è invitato a  partecipare attivamente, a verificare in tempo reale il livello delle proprie conoscenze. Di recente il nostro Istituto si è dotato di due nuovi supporti tecnologici informatici, il kit per Videoconferenza e il  Software Smart Bridgit, che rappresentano una preziosa ulteriore opportunità per  migliorare l’insegnamento e la qualità di apprendimento degli alunni.

Visualizza/Scarica il documento in formato pdf>>